Domenica in Musica 2015

Domenica, 15 Febbraio 2015

Il concerto sarà interpretato dall’Ensemble strumentale del Conservatorio B. Maderna (Sofia Adinolfi, Marco Rizzello, Gian Marco Verdone pianoforte; Silvia Abatangelo, Teresa Derevizis, Klest Kripa, Pietro Montemagni violino; Serena Bernardeschi, Paolo Chiavacci viola; Sebastiano Severi violoncello; Alberto Giovannini contrabbasso; Francesca Faruoli flauto e ottavino; Xhovan Dimo clarinetto; Michele Soglia percussioni) che riunisce giovani e giovanissimi strumentisti tutti ancora impegnati nella conclusione dei propri studi presso l’istituzione cesenate. L’insieme è formato e guidato dal M° Paolo Chiavacci, attuale direttore del Conservatorio. Al pianoforte si esibiscono come solisti Sofia Adinolfi e Marco Rizzello, entrambi allievi del M° Luigi Tanganelli, due giovanissimi esecutori (entrambi del 1997) che hanno già ricevuto significativi riconoscimenti in concorsi e importanti manifestazioni musicali.

Il programma si aprirà con il Concerto in do minore per due clavicembali e orchestra  BWV 1060 di J.S. BACH. Composto probabilmente nel 1719, fu trascritto per due clavicembali solisti a Lipsia a dimostrazione di un accresciuto interesse per il clavicembalo impiegato come strumento solista accompagnato dall’orchestra.

Seguirà il “Carnevale degli animali” la “grande fantasia zoologica” di C. SAINT-SAËNS, che fu presentata nel martedì grasso del 1886 a casa dell’amico violoncellista Lebouc e sorprese tutti per la singolarità del soggetto e per l’ironico tratteggio espressivo. Si tratta di una “suite” in 14 quadri, ciascun quadro intitolato non solo ad animali (galline, tartarughe, canguri…) ma anche a personaggi umani: dietro la veste mitologica degli Emioni si celano in realtà i virtuosi della tastiera, presi in giro per la vacuità espressiva del loro esibizionismo; i Pianisti sono i principianti con i loro estenuanti esercizi ripetitivi; i Personaggi dalle lunghe orecchie, o meglio “asini”, alludono in modo neanche troppo nascosto ai critici musicali col loro chicchiericcio a volte vuoto o insolente.

Il concerto è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.