UN CAPOLAVORO AL MESE. INVITO ALLA VISITA

Sirani Elisabetta 1638/ 1665
Madonna con Bambino e San Giovannino
sec. XVII,1660
olio su tela, cm 98 x 73

Madonna dall'espressione malinconica sorregge affettuosamente il suo bambino. Il piccolo, sorridente, con la mano destra accarezza il volto della madre e con la sinistra offre al piccolo san Giovannino, con le braccia levate, la croce di canna con il cartiglio arrotolato la cui iscrizione "Ecce qui tol(lit peccata) mun(di)" allude al suo compito di salvazione.
La gamma cromatica e l'alta luminosità del dipinto denunciano le predilezioni della pittrice per le opere di Guido Reni ed i suoi studi sulla cultura del padre, Giovanni Andrea, evidenti anche nell'affettuosa dolcezza dell'immagine.
Nel Settecento il dipinto apparteneva alla celebre collezione Sampieri di Bologna, ma benché le registrazioni inventariali facciano il nome della sola Elisabetta Sirani, la celebre pittrice scomparsa all'età di 27 anni, una simile nobiltà di invenzione potrebbe rimettere in campo il nome del padre Giovanni Andrea, suo maestro e sostenitore.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.