• DAL COORDINAMENTO FRA LE FONDAZIONI CESENATI OLTRE 5 MILIONI DI EURO PER AIUTARE IL TERRITORIO DOPO L'ALLUVIONE

    Le Fondazioni filantropiche cesenati, unite da un impegno concreto per sostenere la ripresa del territorio dopo l'alluvione, hanno superato una soglia importante: oltre 5 milioni di euro sono stati raccolti per finanziare iniziative e progetti finalizzati alla ripartenza.

    Le Fondazioni Cassa di Risparmio di Cesena, Fruttadoro Orogel e Romagna Solidale, già legate da un accordo di collaborazione siglato nel 2021, hanno rafforzato il loro impegno a seguito dell'alluvione nel maggio 2023, coordinando - pur nell'autonomia e specificità di ciascun ente - le loro azioni per massimizzare l'efficacia del loro intervento durante l'emergenza. In quell'occasione, l'attività di coordinamento è stata estesa informalmente all'organizzazione Lions Club Cesena e alla Fondazione Azimut.

    A un anno dal disastroso evento, i rappresentanti di queste cinque realtà si sono incontrati per fare il punto della situazione e valutare i risultati delle azioni concordate. (per continuare a leggere cliccare sul titolo)

     

     

  • SOSTEGNO AL TERRITORIO: 786MILA EURO DI CONTRIBUTI PER 68 PROGETTI

    Sono 68 i progetti che nel corso del 2023 sono stati finanziati dall’attività della Fondazione CRC, per un importo complessivo di circa 786mila euro, di cui quasi 156mila euro derivanti da risorse proprie della Fondazione Cassa di Risparmio, mentre la parte restante è arrivata grazie alle partnership attivate con enti terzi. Fra questi, la parte più rilevante è rappresentata dai 470.000 euro messi a disposizione dalle Fondazioni associate all’ACRI tramite l’Associazione tra Fondazioni di origine bancaria dell’Emilia-Romagna per l’emergenza degli eventi alluvionali del maggio 2023.

    Altri 110.860 euro sono arrivati dal Fondo di solidarietà 2022 reso disponibile dall’Associazione tra Fondazioni di origine bancaria dell’Emilia-Romagna.

    Infine, grazie a Crédit Agricole Italia, è stato possibile assegnare 50.000 euro ad iniziative afferenti alla solidarietà e al servizio alla persona. (per continuare a leggere cliccare sul titolo)

  • ISTRUZIONE E WELFARE: ECCO GLI OTTO PROGETTI SELEZIONATI PER RICEVERE I CONTRIBUTI DELL’ASSOCIAZIONE TRA FONDAZIONI DELL’EMILIA - ROMAGNA

    C’è chi favorisce il bilinguismo alle elementari e chi spinge gli studenti a cimentarsi nell’arte del dibattito; chi promuove lo studio della robotica fra gli alunni del primo ciclo scolastico e chi provvede all’assistenza domiciliare per le persone affette da Alzheimer. Sono molto vari gli ambiti di intervento degli otto progetti selezionati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena per accedere alle risorse – circa 105mila euro - messe a disposizione dall’Associazione tra Fondazioni di Origine Bancaria dell’Emilia Romagna per sostenere iniziative relative al welfare e all’istruzione.

    Si conclude così l’iter del bando lanciato nel dicembre scorso dalla Fondazione proprio allo scopo di individuare nel proprio territorio di competenza (https://www.fondazionecarispcesena.it/chi-siamo/territorio-di-competenza) i soggetti da ammettere al contributo economico, che ha registrato una consistente partecipazione, con alcune decine di candidature.

    Fra i progetti prescelti, quattro si riferiscono al settore educativo e altrettanti a quello sociale. (per leggere la notizia completa cliccare sul titolo)

     

  • L'ASSEMBLEA DEI SOCI CONVOCATA PER SABATO 18 MAGGIO

    Sabato, 18 Maggio 2024

    Sabato 18 maggio alle ore 9,30, nella sede di corso Garibaldi (sala Dradi Maraldi), si riunirà l'Assemblea dei soci della Fondazione.Fra i punti all'ordine del giorno, al primo posto c’è l’esame del Bilancio 2023 (con la relazione sulla gestione e relazione del Collegio dei Revisori), su cui l’Assemblea sarà chiamata a esprimere il proprio parere.Ci sarà poi la votazione sulla proposta di nomina di cinque nuovi soci e di conferma di 12 soci giunti alla scadenza del primo mandato.In scaletta anche alcune informative del Presidente.

     

  • PEDALANDO NELLA STORIA: PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI CICLABILITÀ DA SAVIGNANO SUL RUBICONE A FORLÌ

    Martedì, 21 Maggio 2024

    Primo traguardo importante per il progetto di ciclabilità della via Emilia da Savignano sul Rubicone a Forlì, reso possibile anche grazie al supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e dell'Associazione tra Fondazioni di origine bancaria dell'Emilia-Romagna.

    Martedì 21 maggio alle ore 18:00 nel giardino del Museo Archeologico del Compito "Don Giorgio Franchini", a Savignano sul Rubicone sarà presentato lo studio di fattibilità della ciclabile lungo la via Emilia "Pedalando nella storia", promosso dall’Unione Rubicone Mare e dall’Unione dei Comuni Valle Savio con l’intento di rendere la via Emilia un luogo di connessione lenta, di cultura e tradizioni, da vivere a ritmo di pedale.

     

  • INAUGURATA LA NUOVA LIBRERIA DELL’ABBAZIA DEL MONTE DI CESENA

    L’8 maggio si è svolta la conferenza stampa di presentazione della nuova libreria all’interno dell'Abbazia di Santa Maria del Monte a Cesena, appena completata. Accanto all’Abate, don Mauro Maccarinelli, sono intervenuti l’assessore alla Cultura del Comune di Cesena Carlo Verona, l’assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna, Paolo Calvano, l’ad di CIA-Conad, Luca Panzavolta, e il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, Luca Lorenzi.

    La Fondazione, infatti, ha contribuito a sostenere l’intervento insieme alla Regione Emilia-Romagna e a CIA-Conad. (clicca sul titolo per continuare a leggere)