• UN FONDO DI SOLIDARIETA' A SOSTEGNO DELLE PERSONE E FAMIGLIE IN DIFFICOLTA'

    La Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e la Fondazione Romagna Solidale hanno dato vita a un 'Fondo di Solidarietà' destinato a sostenere persone e famiglie che si trovano in situazioni di temporanea difficoltà economica a seguito della perdita di una fonte indispensabile al sostentamento familiare, come per esempio il lavoro.

    Il 'Fondo di Solidarietà' si rivolge ai casi di difficoltà economiche temporanee e non strutturali. Sarà gestito in collaborazione con la Caritas diocesana, prendendo in esame le richieste segnalate dalla Caritas diocesana stessa tramite il Centro di Ascolto e dalle Parrocchie.

    Il Fondo, che ha il patrocinio del Comune di Cesena, ha una dotazione iniziale di 60.000 euro ed è aperto ai contributi finanziari di imprese, enti pubblici e privati e di tutti coloro che intendano sostenerlo. Non procederà a erogazioni dirette di denaro, ma al pagamento di canoni e utenze relative all'abitazione, interventi sanitari non coperti dalla sanità pubblica, istruzione. Il limite massimo degli interventi è di mille euro all'anno per ogni assistito, ed è richiesta la residenza a Cesena o comuni limitrofi da almeno un anno. Solo in casi eccezionali è prevista la possibilità di superare tale limite.

    Con questa iniziativa la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena segnala l'intento di continuare a essere un punto di riferimento per il territorio a livello sociale, operando in collaborazione con tutti i soggetti disponibili a contribuire al miglioramento della qualità della vita della popolazione, in particolare di quella parte a crescente rischio di emarginazione.

  • FONDO PER IL CONTRASTO DELLA POVERTA' EDUCATIVA MINORILE

    Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, nato da un accordo tra le Fondazioni di origine bancaria e il Governo, è entrato nella fase operativa con l'avvio dei primi due bandi nazionali dedicati alla prima infanzia (0-6 anni) e all'adolescenza (11-17 anni).

    Le due iniziative, che mettono a disposizione complessivamente 115 milioni di euro, sono rivolte a organizzazioni del terzo settore e mondo della scuola.

    PRESENTAZIONE DEI BANDI IN STREAMING

    MERCOLEDI' 14 DICEMBRE 2016

    ore 9.30 – 11.30

    LO STREAMING SARA' PUBBLICATO SU
    http://bit.ly/bandifondopovertaeducativa

     

    I bandi sono pubblicati sul sito di "Con i Bambini", soggetto attuatore del Fondo, impresa sociale interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

    www.conibambini.org

     

  • CONCLUSA LA RICERCA SUI MECCANISMI RIGENERATIVI DEL DERMA FINANZIATA DALLA FONDAZIONE CR CESENA

    La ricercatrice Martina Ghetti grazie alla borsa di studio finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena ha potuto approfondire e portare a termine il proprio progetto di ricerca presso la Banca Regionale della Cute dell'Ausl Romagna (direttore Dott. Davide Melandri), distretto di Cesena.

    Gli obiettivi del progetto di dottorato, guidato dalla Dott.ssa Elena Bondioli responsabile dell'attività di ingegneria tissutale e dalla Prof.ssa Giovanna Cenacchi (Università di Bologna), sono stati da un lato creare Matrici Extracellulari prodotte da diverse popolazioni di fibroblasti cutanei e studiare il loro ruolo come "scaffold" nel promuovere la crescita e la differenziazione tridimensionale di cheratinociti; dall'altro studiare i meccanismi rigenerativi del derma omologo decellularizzato post-impianto, utilizzato in pazienti affetti da difetti di parete addominale. In particolare la Dott.ssa Ghetti nell'ultimo anno ha focalizzato molto l'attenzione e l'impegno sul secondo obiettivo.

    Il presidente della Fondazione Bruno Piraccini, nel congratularsi con la ricercatrice per i brillanti esiti della ricerca, ha ricordato che "La ricerca finanziata dalla Fondazione esplora un ambito scientifico (quello della ricostruzione del mantello cutaneo e connettivo ndr) di fondamentale importanza nella cura del paziente, se si considera che, in questi casi, l'ostacolo terapeutico principale è rappresentato dall'estensione delle lesioni in quanto, a causa della limitata disponibilità di cute sana adatta al prelievo, il tessuto utilizzabile per la ricostruzione risulta insufficiente".

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.